Iran alla Gran Bretagna: “Riconsegnate la petroliera sequestrata”

in Esteri/Le Brevi

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha esortato il suo omologo britannico Jeremy Hunt a riconsegnare immediatamente a Teheran la petroliera iraniana Grace 1 sequestrata alcuni giorni fa da Londra al largo di Gibilterra. Nel corso di una conversazione telefonica, Zarif ha inoltre ribadito che, nonostante le sanzioni Usa l’Iran continuerà a esportare il suo petrolio. In risposta alla re-imposizione di rigide sanzioni statunitensi, che hanno in particolare preso di mira il principale flusso di petrolio iraniano, Teheran ha ridimensionato alcuni degli impegni nucleari previsti dall’accordo. Per quanto Teheran abbia insistito nel diritto di vendere il proprio greggio a chi lo compra, specialmente ora che gli Usa hanno obbligato gli alleati (compresa l’Italia) a non acquistare idrocarburi dall’Iran, la richiesta di Zarif potrebbe essere accolta nelle prossime ore. Lo ha riferito lo stesso Hunt, il quale ha spiegato che al termine delle procedure legali previste la “Grace 1” verrà rilasciata, a patto che non porti il greggio in Siria come previsto dalle sanzioni europee verso il governo di Bashar al-Assad. Il capitano ed alcuni membri del’equipaggio arrestati, sono stati sono stati liberati dietro il pagamento di una cauzione.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it


Costantino Pistilli


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina