Maltempo, tromba d’aria sul litorale domizio: 10 bagnanti feriti, tra cui una bambina Paura nelle spiagge nel Napoletano: “Lettini come armi”.

in Altro/Cronaca

A pochi giorni dalla tromba d’aria a Milano Marittima, nella giornata di ieri, martedì 13 luglio, c’è n’è stata una sul litorale domizio, nel Napoletano, riferiscono i media. Il forte vento ha spazzato via ombrelloni, lettini e sdraio e messo in fuga i bagnanti sulle spiagge nella località di Varcaturo. Altri, notevoli danni, si sono verificati negli stabilimenti balneari, soprattutto al Lido Gallo in via Marina di Varcaturo (nel comune di Castel Volturno), precisa Il Messaggero.

L’Asl Napoli 2 Nord fa sapere che una decina di persone sono rimaste ferite (tra loro anche una bambina) e sono state portate al pronto soccorso dell’ospedale di Pozzuoli per un controllo.

Tutto è durato pochi minuti, ma “Sono stati attimi terribili”, racconta il proprietario del Lido Gallo di Varcaturo, Agostino Di Somma (la cui famiglia è impegnata anch’essa nella gestione dello stabilimento). L’uomo ha avvisato tempestivamente i soccorsi (sono arrivate le ambulanze) e ha dato una mano ai feriti. Ce ne sono stati alcuni, “ma fortunatamente solo lievi – aggiunge – i lettini e gli ombrelloni, a causa delle folate forti di vento che ci hanno investito, sono diventate delle vere e proprie armi. Ci poteva scappare il morto”. Appena il personale si è accorto della nube nera in arrivo, ha chiuso gli ombrelloni e avvertito i vacanzieri in spiaggia perché si mettessero al riparo, dice ancora Di Somma.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Vai a Inizio pagina