Libia: deputato Al Saidi, “Qatar e Turchia sponsor del terrorismo”

in Esteri/Le Brevi

l deputato libico Ali al Saidi, eletto nella città orientale di Tobruk, ha accusato il Qatar e la Turchia di “sponsorizzare il terrorismo” in Libia. Parlando al quotidiano statale egiziano “Al Ahram” al Cairo – dove sono in corso degli incontri tra parlamentari libici per cercare di riprendere il dialogo politico e raggiungere una soluzione pacifica al conflitto in corso a Tripoli, costato finora oltre 1.000 morti – l’esponete politico libico ha difeso l’offensiva lanciata dal generale Khalifa Haftar. “L’Esercito nazionale libico (Lna) sa bene che deve eliminare questi gruppi estremisti a Tripoli, così ha dato il via a un’operazione per ripulire la capitale dalle milizie. La Camera dei rappresentanti avrà la meglio e parteciperà efficacemente alla ricostruzione del nostro paese”, ha detto al Saeidi. Nei giorni scorsi il presidente della Camera dei rappresentanti libica con sede a Tobrul, Aguila Saleh, era stato in Egitto dove aveva incontrato il presidente Abdel Fatah al Sisi. Questi sviluppi avvengono nel contesto dello “stallo militare” a Tripoli e dintorni dopo l’offensiva lanciata il 4 aprile dal generale Haftar, uomo forte della Cirenaica, contro il Governo di accordo nazionale (Gna) fedele al capo del Consiglio presidenziale della Libia, Fayez al Sarraj. (Cae) © Agenzia Nova

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina