Maltempo, “vortice russo” porterà un’ondata di temporali Maxi-grandinata ha provocato 18 feriti a Pescara.

in Altro/Italia/Le Brevi

Non si arresta il maltempo che in queste ultime ore ha provocato temporali e grandinate in diverse regioni d’Italia. I media parlano di un “vortice” che dalla Russia colpirà la zona adriatica da Nordest.

Per quanto riguarda dopodomani, sabato 13 luglio, “Già dalle prime ore della mattina ci aspettiamo un aumento delle nubi al Nordest, segno inequivocabile dell’arrivo di violenti temporali che colpiranno in particolare Veneto, Friuli Venezia Giulia e Romagna. Col passare delle ore – fanno sapere gli esperti – il maltempo scivolerà verso Sud investendo i settori adriatici tra Marche, Abruzzo e Molise”. “Sulle coste marchigiane saranno possibili eventi meteo localmente estremi come nubifragi e grandinate accompagnati da forti colpi di vento”, mentre “sul resto del Paese prevalenza di sole”.


Domenica 14, invece, “il fronte instabile farà sentire i suoi effetti sulle regioni del Sud con ancora possibili rovesci localizzati tra Puglia, Campania, basso Lazio e Calabria. Altrove le condizioni meteo sono previste in deciso miglioramento con il ritorno del sole e un aumento generalizzato delle temperature”.

Invece è notizia di ieri, mercoledì 10 luglio, che a Pescara vi siano stati 18 feriti (soprattutto alla testa) a causa di chicchi di grandine  “grossi come arance” e abbiano dovuto recarsi in ospedale. E’ emergenza in città. Numerose le chiamate alle forze dell’ordine, ha fatto sapere all’ANSA la prefetta di Pescara, Gerardina Basilicata. Persino le sale operatorie hanno dovuto fermarsi a causa di allagamenti.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Vai a Inizio pagina