Cipro: l’Europa minaccia sanzioni alla Turchia

in Esteri/Le Brevi

L’Unione europea interromperà i colloqui -ad alto livello- con Ankara e i negoziati per un accordo sui trasporti aerei, oltre a congelare i finanziamenti per la Turchia l’anno prossimo, a causa delle trivellazioni “illegali” per il gas e il petrolio al largo di Cipro, secondo quanto riporta la Reuters. La decisione congiunta dell’UE, che può ancora essere modificata, sarà discussa tra gli inviati nazionali a Bruxelles  con l’obiettivo di adottarla quando i ministri degli esteri europei si incontreranno lunedì.
“Alla luce delle continue e nuove attività di perforazione illegali della Turchia, l’UE decide di sospendere i negoziati sull’Accordo globale sui trasporti aerei e accetta di non organizzare ulteriori riunioni dei dialoghi ad alto livello per il momento”, ha dichiarato il progetto.
“Il Consiglio approva la proposta della Commissione (europea) di ridurre l’assistenza preadesione alla Turchia per il 2020 e invita la Banca europea per gli investimenti a rivedere le sue attività di prestito in Turchia, in particolare per quanto riguarda i prestiti sovrani”, ha affermato. Ha aggiunto che l’UE sarebbe pronta a introdurre misure più restrittive nei confronti della Turchia qualora continuasse con le trivellazioni.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

Costantino Pistilli

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina