Libia, Conte: preoccupazione per “un’ulteriore escalation

in Le Brevi/Politica

Sulla Libia il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, nel corso della conferenza stampa tenuta congiuntamente con il presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, dopo il loro incontro a Palazzo Chigi ha dichiarato che Italia e Russia condividono la convinzione che un “equilibrio instabile tra le forze in campo possa innescare un’ulteriore escalation che avrebbe preoccupanti conseguenze in termini di crisi umanitaria, insorgenza terroristica e sicurezza delle infrastrutture energetiche”. Per questo manifestano l’“esigenza di continuare a sostenere il ruolo dell’Onu, di continuare a lavorare insieme per ottenere un rapido cessate il fuoco e un ritorno al tavolo negoziale”. Il premier ha poi aggiunto che “siamo convinti che occorra un processo politico inclusivo, sostenuto dalla comunità internazionale tutta unita” per arrivare alla “cessazione immediata delle ostilità” e al “raggiungimento di una stabilizzazione duratura della Libia”. Nel corso del colloquio sono stati affrontati diversi dossier internazionali.

 

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it


Costantino Pistilli


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina