Iran: chiesta la pena di morte per alcune “spie” ingaggiate dagli USA

in Esteri/Le Brevi

I pubblici ministeri iraniani chiedono la pena di morte per diversi sospetti, arrestati lo scorso anno accusati di spionaggio per conto degli Stati Uniti, secondo quanto riportato dai media di stato, mentre le tensioni salgono a causa del tracotante programma nucleare di Teheran. L’Iran ha detto in agosto di aver arrestato “decine di spie” in organi statali, molti dei quali erano cittadini doppi.
A giugno, l’Iran ha dichiarato di aver giustiziato un ex dipendente a contratto dell’ente aerospaziale del ministero della difesa con l’accusa di spionaggio per la Central Intelligence Agency degli Stati Uniti.
Il portavoce della magistratura Gholamhossein Esmaili ha detto che un numero imprecisato di sospetti, arrestati meno di un anno fa, ha dovuto affrontare le possibili condanne a morte nei tribunali militari, secondo quanto riportato dalla televisione di stato.
“Due degli imputati, che non erano militari, hanno ricevuto lunghe pene detentive”, ha aggiunto Esmaili, senza fornire dettagli.
Lunedì, l’Iran ha annunciato di aver ammassato più uranio a basso arricchimento di quanto consentito da un accordo nucleare del 2015, una mossa denunciata dal presidente Donald Trump come “giocare con il fuoco”, tra preoccupazioni per l’approfondimento dello scontro USA-Iran. L’iniziativa ha segnato il primo importante passaggio di Teheran dalle disposizioni del patto da quando gli Stati Uniti ne hanno tirato fuori più di un anno fa.
Tuttavia, il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha detto che la mossa non è stata una violazione dell’accordo, sostenendo che l’Iran stava esercitando il suo diritto di rispondere al declino degli Stati Uniti.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it


Costantino Pistilli


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina