Egitto: Fratellanza Musulmana in crisi

in Esteri/Le Brevi

Sui siti web ufficiali della pericolosa Fratellanza Musulmana egiziana leggiamo una interessante dichiarazione a pochi giorni dalla scomparsa del loro leader politico Morsi, nella dichiarazione i seguaci di Al Banna ha ammesso degli “errori durante la rivoluzione del 24 gennaio 2011, e la sua fase di governo”, un’ammissione del fallimento della sua esperienza politica attraverso il Partito per la libertà e la giustizia. 

La Fratellanza ha annunciato che i suoi specialisti e scienziati sono autorizzati a impegnarsi nel lavoro politico attraverso partiti e movimenti che corrispondano alla sua visione di progresso della nazione. Nel tentativo di conquistare i dissidenti, la Fratellanza ha chiesto l’unificazione del «campo rivoluzionario» e ha fatto appello a «diverse ideologie e retorica, in particolare ai nostri “fratelli” per superare i disaccordi.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

Costantino Pistilli

 

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina