Putin a Roma: Capitale blindata, soprattutto in zona centro Il presidente russo è atteso il 4 luglio e la Questura ha disposto un “piano di massima sicurezza”.

in Politica/Roma/Speciale Vaticano


Dopodomani, giovedì 4 luglio, il presidente Vladimir Putin atterrerà a Fiumicino verso mezzogiorno e ripartirà alle 12: fitte le misure di sicurezza disposte dalla Questura capitolina.

Roma Today fa sapere che vi sarà una Green zone (divieto d’accesso) nel centro storico dalle 19 di domani alle 7 di venerdì. Il provvedimento riguarderà i mezzi per il trasporto merci di massa inferiore alle 3,5 tonnellate in tutta la Zona a traffico limitato (Ztl).


Dapprima, Putin sarà ricevuto da Papa Francesco a Vaticano e poi dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale: i due capi di stato avranno un colloquio e una colazione. Nel pomeriggio, alle 16, il leader del Cremlino si recherà a Palazzo Chigi per incontrare il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, e alla sera ci sarà una cena a Villa Madama.

Sarà vietato circolare in oltre 50 strade da viale Castro Pretorio a via dei Fori Imperiali passando piazza del Popolo, via Veneto, via Trinità dei Monti, piazza del Campidoglio, piazza d’Aracoeli, via San Venanzio, largo Berlinguer, piazza San Marco, piazza Venezia, via del Plebiscito, corso Vittorio Emanuele II, largo di Torre Argentina, piazza e via di San Pantaleo, via dell’Anima, largo Flebo, via di Torre Sanguigna, via Zanardelli, piazza Ponte Umberto I, lungotevere Marzio, lungotevere in Augusta, via Luisa di Savoia, piazza del Popolo, via D’Annunzio, via Trinità dei Monti, via Sistina, via Crispi, via di Porta Pinciana, via Veneto, via Boncompagni, via Collina, va Bellisario, via Piave, via XX Settembre, piazza di Porta Pia, corso d’Italia, piazza della Croce Rossa, viale Castro Pretorio, via Vicenza, via Marsala, via De Nicola, piazza dei Cinquecento, via Giolitti, via Gioberti, piazza Santa Maria Maggiore, via Merulana, largo Brancaccio, via Lanza, via Cavour, largo Corrado Ricci via dei Fori Imperiali, via San Pietro in Carcere, piazza del Campidoglio, via delle Tre Pile.

L’Agenzia per la Mobilità fa sapere che i primi provvedimenti “scatteranno già entro le 13 del 3 luglio intorno l’area dell’hotel St. Regis dove sono previsti i divieti di sosta e le rimozioni di auto, moto e furgoni in via Vittorio Emanuele Orlando (tra piazza San Bernardo e piazza della Repubblica), via Parigi, via XX Settembre (tra via Pastrengo e via Vittorio Emanuele Orlando), piazza San Bernardo, l’intero parcheggio tra gli incroci con via Romita, via Vittorio Emanuele Orlando e via Barbieri. Lo stesso accadrà entro le 8 del 4 luglio in via dei Sabini, via del Parlamento, via del Corso (tra via San Claudio e via delle Muratte), via della Colonna Antonina, via dei Bergamaschi e piazza di Montecitorio”.

Ancora “All’alba di giovedì 4 luglio le rimozioni e la ‘bonifica’ delle strade proseguiranno intorno a a Villa Madama e al ministero degli Esteri. Verranno sospese le postazioni taxi tra viale Volpi e largo Bratislava, le fermate e il capolinea Atac della linea 628 tra via Volpi e viale Antonio di San Giuliano. Sarà deviata anche la linea 32. Non solo. In vista dell’appuntamento in Vaticano a partire dalle 7 del 4 luglio saranno chiusi al pubblico il parco di villa Aldobrandini e il giardino del Quirinale”.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Politica

Vai a Inizio pagina