Mosca, condannato a 10 giorni di reclusione il dissidente Navalny

in Esteri/Le Brevi

Ieri, lunedì 1° luglio, un tribunale di Mosca ha condannato a 10 giorni di reclusione il dissidente russo Aleksey Navalny, che il 12 giugno scorso aveva partecipato con altre 500 persone ad un corteo non autorizzato contro l’ingiusto arresto del giornalista anticorruzione Ivan Golunov. La notizia è rimbalzata sull’ANSA dalle agenzie di stampa russe, che citano la portavoce del condannato, Kira Yarmish. Su Twutter, Navalny ha commentato: “Dieci giorni per una protesta contro l’illegalità. Se rimaniamo in silenzio e restiamo a casa l’illegalità non finirà mai”.

Golunov era stato arrestato all’inizio di giugno con l’accusa di traffico di stupefacenti (sic!) e rilasciato pochi giorni più tardi per mancanza di prove. L’accusa si è poi rivelata falsa, perciò si ritiene che sotto ci fosse ben altro: le inchieste del giornalista contro la corruzione.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina