Terrorismo, arrestato in Siria un foreign fighter italo-marocchino Si tratta di un 25enne nato a Brescia radicalizzatosi Germania. Era stato anche membro di Al-Qaeda.

in Esteri/Le Brevi

In Siria è stato arrestato un foreign fighter 25enne italo-marocchino. Samir Bougana, questo è il suo nome, è nato a Brescia e si era radicalizzato in Germania frequentando centri islamici, poi nel 2013, era partito per ingrossare le file di Al-Qaeda prima e dell’Isis poi. Lo rende noto il Tgcom, precisando che l’arresto di Bougana è avvenuto grazie ad un’inchiesta della Procura di Brescia, a cui hanno collaborato le Digos della città e di Mantova dopo aver ricevuto segnalazioni delle autorità tedesche. Nei confronti del giovane c’era un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo.

In Germania era indagata anche la moglie di Bogana, una donna di origine turca. Aveva raggiunto il marito in Siria e lì erano nati tre figli.


Il 25enne è finito in manette anche grazie all’FBI, alla Direzione Centrale della polizia di prevenzione, all’Aise e al ministero degli Affari Esteri. Le autorità americane, in particolare, si sono tenute in contatto con l’esercito curdo-siriane a cui l’ex terrorista si era arreso nell’agosto 2018.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina