Il repulisti della diplomazia marocchina (anche in Italia)

in Editoriale


di Souad Sbai

Si è conclusa in maniera “diplomatica” la vicenda degli ambasciatori marocchini che per circa due mesi sono rimasti in attesa di comunicazione circa la loro futura destinazione estera all’interno di un albergo di Rabat. A loro spese.


Era il 29 aprile quando gli ambasciatori, una ventina, avevano preso alloggio presso l’Hotel Hassan della capitale in vista della tradizionale cerimonia di conferimento dei nuovi incarichi presieduta da Re Mohammed VI in persona (nella foto). La cerimonia avrebbe dovuto avere luogo il 30 aprile, secondo le informazioni fornite dal Ministero degli Esteri, ma per le autorità marocchine non era il momento di celebrare.

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE CLICCA QUI

 


Ultime da Editoriale

Vai a Inizio pagina