Arabia Saudita: lo stop di vendita di armi dal Regno Unito incoraggerà l’Iran

in Esteri/Le Brevi

Lo stop alla vendite di armi in Arabia Saudita andrà a beneficio dell’Iran, ha detto Adel Al-Jubeir, dopo che il governo britannico ha annunciato che avrebbe sospeso l’emissione di nuove licenze per la vendita di armi al Regno. Il segretario al commercio internazionale del Regno Unito, Liam Fox, ha annunciato la decisione in parlamento dopo che un tribunale ha ordinato al governo di “riconsiderare” le vendite a causa del loro impatto umanitario nello Yemen.Fox ha detto di non essere d’accordo con il giudizio e che avrebbe chiesto il permesso di fare appello. Il ministro di Stato per gli affari esteri Adel Al-Jubeir ha affermato che lo spiegamento di armi nello Yemen è legittimo.

“La decisione del tribunale nel Regno Unito ha a che fare con le procedure per il rilascio delle licenze, non con eventuali illeciti verificatisi”, ha detto ai giornalisti a Londra il ministro di Stato per gli affari esteri Adel Al-Jubeir.”La coalizione è un alleato dell’Occidente e la coalizione sta combattendo una guerra legittima per volere di un governo legittimo che impedisca all’Iran e ai suoi delegati di conquistare un paese strategicamente importante – quindi l’unico beneficiario di un taglio di armi per la coalizione sarà l’Iran “.

La sentenza della corte non ferma le esportazioni britanniche di armi ma significa che la concessione di nuove licenze sarà sospesa. La principale società di difesa britannica BAE Systems ha detto che continuerà a sostenere il governo britannico “nel fornire attrezzature, supporto e formazione sotto il governo agli accordi governativi tra il Regno Unito e l’Arabia Saudita”. L’Arabia Saudita fa parte della coalizione araba che combatte per sostenere il governo internazionalmente riconosciuto nello Yemen, guidato dalla capitale Sanaa nel 2014 dai militanti sostenuti dall’Iran. L’Arabia Saudita rappresentava il 43% delle vendite globali di armi della Gran Bretagna negli ultimi dieci anni, secondo quanto riferito da Reuters. L’azione legale contro il governo britannico è stata promossa dalla Campagna contro il commercio di armi. Intanto, un funzionario del Dipartimento di Stato ha detto che gli Stati Uniti devono stare con l’Arabia Saudita come un partner chiave per la sicurezza, quando gli viene chiesto della sentenza della corte di giovedì nel Regno Unito.
Il segretario di Stato aggiunto per gli affari politico-militari Clarke Cooper ha detto che sia gli Stati Uniti che la Gran Bretagna hanno legami bilaterali di lunga data con l’Arabia Saudita. “Stanno portando una quantità significativa di capitale per proteggere gli interessi degli Stati Uniti e gli americani, e spetta a noi stare fianco a fianco con i nostri partner, specialmente quando sono in prima linea per i nostri interessi”, ha detto.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

Costantino Pistillir

 

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina