Pakistan, salvati i 6 alpinisti investiti da una valanga Un loro compagno pakistano è morto. La moglie del capo spedizione italiano: “No iniziativa commerciale”.

in Esteri/Le Brevi

Sono stati salvati in queste ore del mattino i 4 alpinisti italiani e 2 guide pakistane travolti ieri, lunedì 17 giugno, da una valanga in Pakistan. Lo riferisce l’ANSA. La morte di un altro scalatore pakistano era già stata annunciata. I 7 si preparavano a raggiungere una vetta nell’Hindu Kush, nel nord del Paese asiatico. “Stanno raggiungendo il primo centro abitato della valle”, ha detto Isabella Bellò, moglie di Tarcisio Bellò, 57 anni, capo della spedizione, anche lui tra gli uomini da recuperare. Il salvataggio è avvenuto a 4.800 metri di quota, ha aggiunto la donna. “Voglio che si sappia però – ha precisato – che sono tutti alpinisti molto esperti e prendevano parte a questa spedizione di loro iniziativa, non era una spedizione commerciale ma con obiettivo di solidarietà verso la popolazione locale. Mio marito è stato il primo a portare un vero ponte in acciaio in quella zona del Pakistan”.

Alessandra Boga


info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina