Hong Kong, attivisti contro Carrie Lam perché non revoca legge sulle estradizioni ed esclude inchiesta sui metodi della polizia Ribadita la richiesta di dimissioni della governatrice.

in Esteri/Le Brevi

Non si placa la protesta della popolazione di Hong Kong. Ancora una volta ha chiesto le immediate dimissioni della governatrice Carrie Lam, perché non intende revocare la controversa legge sulle estradizioni in Cina e perché ha escluso un’inchiesta nei confronti dei metodi usati dalla polizia per reprimere la manifestazione di mercoledì 12 giugno, in cui sono rimaste ferite 72 persone tra cui 22 agenti. La notizia è riportata dall’ANSA.

Lam si è scusata per quanto è successo, ha ammesso di “portare la gran parte di responsabilità dell’inadeguatezza del governo”, ma ci sono molti dubbi sulla sua sincerità. Inoltre “non ha neanche fatto un inchino”, ha osservato Alvin Yeung Ngok-kiu, leader del Front Civic Party, che coordina le proteste.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina