Si svela il vero volto dell’Iran. E non è piacevole

in Editoriale


di Souad Sbai

L’escalation militare guidata dall’Iran nella regione del Golfo ha raggiunto nuove vette. Il missile proveniente dallo Yemen che mercoledì 12 giugno si è abbattuto sul terminal degli arrivi dell’Abha International Airport, nord-ovest dell’Arabia Saudita, porta la firma delle milizie sciite Houthi armate da Teheran. I 26 civili feriti sono chiaramente indice della volontà di portare morte e distruzione all’interno del mondo arabo dopo che questo, ad eccezione del Qatar, nei vertici che si sono svolti recentemente alla Mecca ha ribadito la sua ferma volontà di opporsi alle politiche aggressive e alle ambizioni espansionistiche del regime khomeinista e dei suoi satelliti regionali. Il non aver provocato morti all’aeroporto deve aver spinto gli Houthi a fare un ulteriore tentativo venerdì 14 giugno, lanciando 5 droni pronti a bombardare lo stesso obiettivo, che sono però stati intercettati e distrutti dalla contraerea saudita.


PER LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE CLICCA QUI

 


Ultime da Editoriale

Vai a Inizio pagina