Campionato europeo di pallavolo sordo: vittoria delle azzurre sulla Russia Il match finale, disputato a Cagliari, ha visto l’Italia prevalere per 3-0.

in Sport

L’Italia dello sport femminile si sta facendo onore nei Mondiali di Calcio, ma si è fatta valere anche nel Campionato europeo di pallavolo per giocatrici audiolese. Le azzurre hanno infatti vinto il titolo battendo la Russia (squadra molto forte) per 30-0 a Cagliari. Lo riferisce Il Messaggero.

Per questo tipo di squadre, a parte il linguaggio dei segni, sono importanti gli sguardi, “l’empatia, la forza e la capacità di entrare in azione”, nonché la sincronia e ovviamente il sostegno alla schiacciatrice, sottolinea il quotidiano.

Il primo set si era chiuso 11-7 per la nazionale italiana, il secondo 19-24 e nel terzo le azzurre si sono portate a casa l’oro.

L’allenatrice della squadra è udente e si chiamata Alessandra Campedelli. Fa l’insegnante di sostegno. Nel team si distinguono giocatrici come Ilaria Galbusera, 30 anni, premiata Cavaliere della Repubblica dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel 2018 per il suo impegno a favore dell’integrazione delle persone sorde. Lei lavora in banca e dedica parte del tempo libero aiuta un gruppo di bambini con la sua stessa disabilità.

Inoltre c’è Elena Imperiale, ingegnere informatico originario di Taranto e residente a Milano, dove ha scoperto l’esistenza del movimento sportivo sordi. Poi Alice Tomat, architetta e schiacciatrice della squadra e la studentessa universitaria Aurora Cristelli, di appena 19 anni.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Sport

Vai a Inizio pagina