Francia, il governo reagisce contro le moschee radicalizzate

in Esteri/Le Brevi

Giro di vite del governo francese contro le moschee radicalizzate: a seguito dell’approvazione, nel 2017, di una legge anti-terrorismo, sono stati chiusi diversi luoghi di culto e centri islamici. Lo annuncia Agenzia Nova, citando Le Figaro, che parla di un’ “aspra battaglia” e di un “esercizio delicato” e “complesso”.

Nell’ottobre 2018 la Prefettura del Dipartimento del Nord ha deciso la chiusura un luogo di culto islamico sciita sede di un’associazione e un paio di mesi più tardi stessa decisione per un luogo di culto salafita della cittadina di Hautmont, sempre nell’Alta Francia.

Nel dipartimento dell’Isère la prefettura ha informato che ci sono due o tre moschee controllate dalle autorità su una sessantina presenti sul territorio.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina