Oman: due petroliere in fiamme, almeno una colpita da siluro

in Esteri/Le Brevi

Due petroliere sono in fiamme nelle acque del Golfo dell’Oman. La notizia è stata data questa mattina dai media iraniani, che hanno lanciato l’allarme per un’esplosione che sarebbe stata la causa dell’incidente. Dalle prime informazioni, sarebbero due le petroliere coinvolte nell’incidente: la Front Altair, battente bandiera delle Isole Marshall, e la Kokuka Courageous, ques’ultima battente bandiera di Panama. Gli equipaggi sono già stati evacuati dalla marina militare dell’Iran.La Quinta Flotta degli Stati Uniti, con base operativa in Bahrein, ha detto di aver ricevuto richieste di soccorso da parte delle petroliere alle 6:12 e alle 7 di mattina ora locale.  Almeno una delle due petroliere attaccate oggi nel Golfo di Oman sarebbe stata “colpita da un siluro”: lo riporta il quotidiano britannico Telegraph, che cita la compagnia petrolifera statale taiwanese.  Media locali avevano parlano inizialmente di esplosioni e incendi su entrambe le imbarcazioni. Intanto, il prezzo del petrolio è salito vertiginosamente, toccando i 52,43 dollari al barile per il Wti e 61.65 per l’indice Brent.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina