Libero Nizar Zakka “rapito” e sottoposto ad “un processo farsa” in Iran

in Esteri/Le Brevi

Nizar Zakka, il libanese con residenza negli Stati Uniti rilasciato oggi dopo tre anni e mezzo di detenzione Zakka ha detto di esser “stato sequestrato” e “incarcerato in maniera illegale, senza un vero processo. E’ stato un processo farsa”.ne in Iran, ha accusato le autorità di Teheran di averlo “rapito” e sottoposto ad “un processo farsa”. Arrestato nel 2015 a Teheran, dove si era recato per una conferenza sponsorizzata dallo stesso governo iraniano, Zakka è stato condannato a dieci anni di reclusione per “spionaggio”.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it



Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina