Roma, imprenditore offre casa e lavoro a disoccupati che dormivano in auto

in Cronaca

Questa che stiamo per raccontare, è una di quelle storie che fa bene leggere. Parla di tre persone che sono state licenziate, ma anche di un imprenditore, un ristoratore di Velletri di nome Daniele Santini, che ha deciso di offrire loro casa, vitto e lavoro (ovviamente valutando le loro capacità) in una delle sue attività. Lo riferisce il Tgcom, citando Il Messaggero.

I tre licenziati, una donna e due uomini, Antonella, Paolo e Massimo, da due mesi dormivano in un’auto, e così è stato fino a martedì 4 giugno. “Spero che il mio gesto serva di buon esempio anche per altri”, ha dichiarato Santini (quasi un nomen omen, verrebbe da dire).

Ha preso la decisione di aiutare i tre disoccupati insieme ai suoi familiari (il padre Francesco, la madre Giuliana e la moglie Luisa, ndr), che con lui gestiscono l’attività, perché “La mia famiglia non si è mai tirata indietro quando si è trattato di poter tendere una mano”, ha spiegato Daniele.

Perciò che ha fatto, ha ricevuto i ringraziamenti del sindaco di Velletri, Orlando Pocci, e dell’assessora ai servizi sociali Giulia Ciafrei. I tre si erano rivolti al Comune, ma la stessa Ciafrei aveva spiegato l’impossibilità di offrire loro casa (causa graduatoria per alloggi Aler) e lavoro.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina