Corea del Nord, ricompare la sorella di Kim Jong-un L’occasione sono stati i Giochi del Popolo, dopo il fallito vertice di Hanoi.

in Esteri/Le Brevi

Dopo l’ex braccio destro di Kim Jong – un, che era stato dato per detenuto in un campo di lavoro, riappare sulla scena pubblica nordcoreana Kim Yo Jong, sorella minore del dittatore ed uno dei personaggi chiave del suo governo. La giovane non si era vista per oltre 50 giorni, ma ora ha assistito anche lei ai cosiddetti Giochi del Popolo al Rungrado May Day Stadium, lo stadio più grande del mondo, a Pyongyang. Lo riferisce l’ANSA.

Era giunta notizia che il fratello presidente avesse rimproverato Kim Yo Jong, ordinandole di “mantenere un basso profilo” dopo i falliti negoziati con gli Stati Uniti a Hanoi, di cui lei era stata uno dei responsabili.

Martedì scorso era invece ricomparso, in occasione di un’esibizione di ginnaste e ballerini tenutasi sempre al Rungrado May Day Stadium di Pyongyang, Kim Yong Chol, ex braccio destro del presidente, dato per confinato in un campo di rieducazione sempre a seguito del fallito vertice di Hanoi.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina