Migranti, dall’inizio dell’anno 519 morti nel Mediterraneo La metà di loro era diretta in Italia. Arrivi diminuiti di un terzo.

in Esteri/Immigrazione/Italia/Le Brevi

L’Oim, l’agenzia delle Nazioni Unite per le migrazioni, ha stilato un rapporto secondo cui 519 migranti sono morti nel Mediterraneo dall’inizio dell’anno: un bilancio decisamente drammatico, ma inferiore a quello dello scorso anno, che era di 662. Sono anche diminuiti di un terzo gli arrivi in Europa: 21.300 fino all’inizio di maggio 2019, a fronte di 32.070 nel 2018. Oltre la metà di queste persone, 321, sono morte tra Italia e Malta. L’85% dei migranti e dei rifugiati approda sulle coste spagnole, spiega l’ANSA che riporta i dati, mentre il resto su quelle italiane, maltesi e cipriote. Ora sono ancora di più i migranti che raggiungono la Grecia, rispetto a quelli che raggiungono la Spagna.

Alessandra Boga


info@almaghrebiya.it