Calcio: il Qatar nel caos tra tangenti e delusioni del PSG pensa alla Fiorentina

in Le Brevi/Sport

Il Qatar sta giocando a tutto campo. Ed è il caso di dirlo visto l’interesse di Doha per il calcio europeo. Prima conquistare i cuori e poi la terra degli infedeli. Noi. E dai campi alle curve alle case, il passo è breve. L’ex numero uno di tennis del Qatar (ma 995° al mondo), oggi ministro senza portafoglio del piccolo e ricchissimo Paese del Golfo e soprattutto amico di famiglia dell’emiro Tamim ben Hamad Al Thani, Nasser al-Khelaïfi, 45 anni, sta vivendo il suo momento più difficile a Parigi da quando è capo della Qatar Sports Investments, la struttura ombrello che controlla sia il Psg sia la rete tv all sports BeIN (ex Al Jazeera Sports) da quando la giustizia francese la scorsa settimana lo ha messo sotto inchiesta per «corruzione attiva», perché è sospettato di avere pagato (invano) nel 2011 tangenti pari a 3,5 milioni di dollari per provare ad assicurare al Qatar i mondiali di atletica del 2017 e magari anche l’Olimpiade del 2020. mentre tornando tra i campi di casa nostra scopriamo che si è discusso molto della trattativa con Rocco Commisso ma secondo quanto riportato da FirenzeViola.it Diego Della Valle non sarebbe convinto del tutto di cedere la società viola all’attuale presidente dei New York Cosmos. In tutto questo non sono da escludere colpi di scena durante i prossimi giorni: il fondo del Qatar che fa capo a Nasser Al-Khelaifi sta infatti provando ad inserirsi nella trattativa tra Rocco Commisso e la Fiorentina e darebbe più sicurezze da un punto di vista sportivo visti i traguardi già raggiunti con il PSG.

 In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it


C.P.


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina