La Turchia ha acquistato il sistema di difesa aereo S-400 dalla Russia. Rabbia NATO

in Esteri/Le Brevi

Ankara ha acquistato da Mosca i sistemi missilistici antiaerei S-400, ad aggravare la crisi che già esiste nel rapporto con gli alleati americani. L’accordo sugli S-400 è diventato anche un elemento importante della politica turca in Siria, dove Ankara ha gradualmente cambiato le sue posizioni. Dopo la fallita guerra ad Assad, ora vuole contenere l’influenza curda nel nord della Siria.  «La Russia e la NATO hanno cessato completamente la cooperazione tra le fila civili e militari», ha detto in un’intervista a Sputnik il vice capo del Ministero degli Esteri Aleksander Grushko. Secondo Grushko, l’Alleanza è andata troppo lontano nel fomentare il confronto con la Russia.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

C.P.

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina