Assange: incriminato di 17 capi di accusa dagli USA

in Esteri/Le Brevi

Nei confronti del fondatore di Wikileaks sono stati presentati 17 capi d’accusa sulla base dell’Espionage Act per avere cospirato per ottenere e pubblicato informazioni classificate. “Assange, Wikileaks e Chelsea Manning hanno condiviso l’obiettivo comune di sovvertire le restrizioni di legge sulle informazioni riservate” si legge nei documenti depositati con i quali Assange è accusato “le azioni di Assange avrebbero messo seriamente a rischio la sicurezza degli Stati Uniti e portato benefici ai nostri avversari”  afferma il Dipartimento di Giustizia. Julian Assange, nell’ambito del caso collegato a Chelsea Manning, l’ex analista di intelligence dell’esercito Usa che nel 2010 gli ha fornito documenti riservati perché venissero divulgati. Assange era già stato accusato di cospirazione dalle autorità federali degli Stati Uniti che hanno chiesto al Regno Unito la sua estradizione. Nella nota diffusa da Dipartimento di Stato americano anche che la decisione di Assange di pubblicare i nomi di cittadini afghani e iracheni, giornalisti e leader religiosi che fornivano informazioni alle forze americane ha esposto queste persone “a gravi e imminenti rischi”. Assange era già stato accusato di cospirazione dalle autorità federali degli Stati Uniti che hanno chiesto al Regno Unito la sua estradizione.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it



Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Vai a Inizio pagina