Terrorismo islamico: espulso dall’Italia tunisino vicino all’Isis. Il 39esimo dell’anno in corso Y.M. Risulta essere il 402esimo espulso per terrorismo islamico, il 39esimo dell'anno in corso.

in Cronaca/Le Brevi

Y.M. da tempo esprimeva, anche tramite la pagina personale Facebook, il suo apprezzamento e la sua vicinanza ai principi della jihad ed all’ideale del martirio, celebrando il ricordo dei numerosi mujaheddin sacrificatisi per la causa. Lo stesso 19enne aveva espresso il desiderio di poter partecipare in prima persona a compiere la jihad, dichiarandosi disposto a sacrificare la propria vita “in nome di Dio e della moschea di Gerusalemme”, come riportato da “TrevisoToday”.  La notifica e l’esecuzione del provvedimento sono stati effettuati ieri intorno alle 14:50, quando l’aereo su cui il giovane magrebino viaggiava è atterrato all’aeroporto Marco Polo di Venezia. Y.M., residente nella provincia di Treviso, faceva spesso la spola tra l’Italia e la Tunisia, e proprio lunedì stava rientrando nel nostro Paese e come comunicato dal Viminale, le indagini a carico del 19enne da parte dell’intelligence erano avviate da tempo, a causa dell’attività di proselitismo da lui compiuta via web. Y.M. Risulta essere il 402esimo espulso per terrorismo islamico, il 39esimo dell’anno in corso.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it


Costantino Pistilli


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Vai a Inizio pagina