Egitto, bomba alle piramidi: almeno 17 feriti L’episodio è avvenuto al passaggio di un bus turistico: colpiti 7 sudafricani e 10 egiziani.

in Esteri/Le Brevi

Ancora una bomba in Egitto, in un luogo molto frequentato da turisti: i media informano che l’attentato, il quale non è stato ancora rivendicato, è avvenuto al passaggio di un bus a Giza, vicino al Museo Egizio in costruzione (la sua inaugurazione è prevista per il 2020) e alle Tre Grandi Piramidi. Almeno 17 i feriti, tra cui 7 sudafricani e 10 egiziani, le cui ferite sono fortunatamente di lieve entità.

Le telecamere di videosorveglianza, le cui immagini sono circolate sui social, mostrano che l’ordigno è stato piazzato, sul lato della strada che porta al museo. Il pullman è distrutto e così pure tre auto vicine.


E’ il secondo attacco terroristico ai turisti in Egitto in quasi sei mesi: nel dicembre scorso, sempre nei pressi delle piramidi di Giza, c’erano state tre vittime, turisti vietnamiti. Il turismo nella ex terra dei Faraoni era ripreso nel 2017, dopo la rivoluzione che ha portato alla cacciata di Mubarak nel 2011 ed altri attentati.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina