Austria: caos nel Bundesversammlung. Video mostra legami tra ultra-destra e russi su media e appalti

in Esteri/Le Brevi

Contratti pubblici in cambio di sostegno economico e politico. Questa l’accusa, ripresa in video, contro il vice cancelliere austriaco, Heinz-Christian Strache, 49 anni, che da poche ore si è dimesso. Nel video si vede l’attimo in cui è stato sorpreso a offrire contratti governativi in cambio di sostegno politico. In precedenza il cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, aveva escluso ulteriori collaborazioni con Strache. “Ho presentato le mie dimissioni da vice-cancelliere dell’Austria al cancelliere Kurz e lui ha accettato questa decisione” ha reso noto il leader del partito di estrema destra FPÖ.  Le immagini riprese con una telecamera nascosta da parte dei giornali tedeschi Der Spiegel e Sueddeutsche Zeitung mostrano un incontro a Ibiza con una sedicente nipote di un oligarca russo, Aljona Makarowa, che si offriva di investire circa 250 milioni di euro per acquisire quote della stampa austriaca, in particolare del quotidiano “Kronen Zeitung”, con soldi in nero di provenienza ignota. “Se lei acquisisce la Kronen Zeitung tre settimane prima delle elezioni e ci mette al primo posto, possiamo parlare di tutto”, dice Strache nel video. La donna era in realtà un’adescatrice e l’incontro a Ibiza una trappola. Nel video, che documenta 7 ore di incontro, il vice-cancelliere austriaco e il suo braccio destro Johann Gudens si lasciano andare ad elogi del sistema di Viktor Orban, premier ungherese, per il controllo della stampa. E in Italia?

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

Costantino Pistilli

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina