Corea del Nord: rischio carestia Le piogge sono meno della metà rispetto all’inizio dell’anno.

in Ambiente/Esteri/Le Brevi

C’è preoccupazione in Corea del Nord per quanto riguarda il meteo ed una possibile carestia. Infatti piove meno della metà rispetto all’inizio del 2019. Lo comunica l’ANSA, precisando che la quantità delle precipitazioni è ai minimi da 37 anni, minacciando i raccolti ed aggravare la già esistente emergenza alimentare, che secondo l’Onu coinvolge il 40% della popolazione.

Secondo la Korean Central News Agency (KCNA) vi sono stati 54, 4 millimetri di pioggia e neve tra gennaio ed inizio maggio, mentre nel 1982 se ne registrarono 51, 2. Rispetto allo stesso periodo 2018 le piogge sono state il 42,3% contro 128,6 millimetri.

Inoltre nei primi 10 giorni di maggio, riferisce ancora l’agenzia di stampa, sono caduti solo 0,5 millimetri di acqua, portando ad essere completamente a secco la capitale Pyongyang e le province di Hwanghae, nel nordovest del Paese e Kangwon, a sud.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Vai a Inizio pagina