Scontri alla Prima della Scala: 5 persone a giudizio Due sono musicisti dell’Associazione “Banda degli ottoni”. Patteggiano in 14.

in Cronaca/Le Brevi

Nella mattinata di oggi sono stati rinviati a giudizio due uomini, Roberto D’Ambrosio e Giancarlo Aprea, musicisti dell’associazione milanese ‘Banda degli ottoni’, accusati di resistenza a pubblico ufficiale aggravata e di favoreggiamento per alcuni disordini scoppiati durante una manifestazione fuori dal Teatro alla Scala in occasione della “Prima”, il 7 dicembre 2014. L’annuncio arriva dall’ANSA.

Cinque in tutto le persone che dovranno andare a processo, secondo quanto richiesto dal pm Piero Basilone. La prima udienza si terrà il 24 settembre prossimo. Altre 14 persone presenti quando avvennero i fatti, hanno patteggiato pene dai 4 mesi e 15 giorni ai 5 mesi e 10 giorni.

D’Ambrosio ed Aprea promettono battaglia per difendersi e fuori dal Palazzo di Giustizia si sono riuniti una ventina di colleghi per sostenerli. La mobilitazione in cui scoppiarono i tafferugli era contro il Jobs Act voluto da Matteo Renzi e gli sgomberi delle case occupate milanesi che il Comune di Milano, sindaco Giuliano Pisapia, stava conducendo allora.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Vai a Inizio pagina