Lecce, baby-gang contro associazione persone Down E’ successo a Nardò. Immondizia all’ingresso e sassi e petardi contro l’edificio.

in Cronaca/Le Brevi

Paura nella sede dell’Associazione Persone Down a Nardò, in provincia di Lecce, presa di mira da una baby-gang. Il gruppo di minorenni, resosi responsabile di atti vandalici anche altrove, ha riversato cumuli di immondizia all’ingresso e lanciato sassi e petardi contro l’edificio, situato nella zona 167 vicino all’area del mercato. Lo rivela l’ANSA.

Identificati dalla polizia alcuni membri della gang, che sarebbe formata da almeno 5 persone: denunciati due diciassettenni e un sedicenne. Altri due ragazzi non sono stati ancora identificati.


Gli autori degli atti vandalici hanno per esempio preso a calci il box del contatore del gas, fatto esplodere petardi nel bocchettone di areazione, e lanciato pietre e bottiglie contro le finestre danneggiando anche le telecamere di sorveglianza.

Baby-gang contro persone in difficoltà non possono che far venire in mente il recente caso dell’omicidio di Antonio Stano a Manduria, in provincia di Taranto.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina