Twitter elminati gli account che promuovevano il terrorismo

in Attualita'


Twitter ha eliminato oltre 166.000 account della sua piattaforma per promuovere il terrorismo nella seconda metà del 2018. E, le politiche di utilizzo del social network vietano la promozione del terrorismo nell’ambito di una politica di “tolleranza zero”. Dalla società sottolinea che “recita nella configurazione dello stadio dell’account, prima che io arrivi a twittare”.

Il 91% dei profili in pensione sono stati identificati dagli strumenti interni di Twitter.


Inoltre, la società ha eliminato 456.989 account relativi allo sfruttamento minorile, il 6% in meno rispetto al periodo precedente. In questo caso, il 96% è stato rilevato, come con una combinazione di soluzioni tecnologiche e strumenti interni. Questo è il modo in cui l’hanno spiegato alla compagnia.

D’altra parte, la piattaforma ha preso provvedimenti contro 194 milioni di tentativi di manipolare la conversazione pubblica sulla piattaforma, nota come comportamento manipolativo o di spamming.

Tra luglio e dicembre 2018, la piattaforma ha ricevuto “lo stesso numero di requisiti di informazione rispetto al periodo precedente”.

I governi di 86 paesi diversi sono andati su Twitter per richiedere informazioni sugli account dei social network. Gli Stati Uniti sono il paese con i requisiti più elevati (30%), seguito dal Giappone (24%).

Tuttavia, le richieste di eliminazione dei conti sono diminuite dell’8% a livello globale rispetto al periodo precedente analizzato. Nonostante ciò, hanno registrato una crescita annuale dell’84% tra il 2017 e il 2018.

D’altra parte, Twitter ha ridotto il numero di account che gli utenti possono seguire , al fine di ridurre il numero di bot e account spam che circolano attraverso la piattaforma.

Redazione


Ultime da Attualita'

Vai a Inizio pagina