Maltempo, evacuato un palazzo in Emilia-Romagna. Preoccupazione per le coltivazioni Coldiretti lancia l’allarme per la produzione di frutta.

in MAIN

Maggio di maltempo in Italia. Per esempio è allerta arancione in Emilia-Romagna, situazione estesa alla mezzanotte di lunedì 6 dall’Arpae e dalla Protezione Civile regionale, riferiscono alcuni giornali. Piove e c’è vento in molte città, come a Bologna, dove sono state chiuse numerose strade per allagamento. Nevica sull’Appennino Bolognese.

Sono in circolazione i mezzi di soccorso della Città Metropolitana, che dalla sua pagina Facebook invita i cittadini alla “massima prudenza” poiché “come accade durante le nevicate nei periodi in cui gli alberi sono già carichi di foglie, ci sono infatti episodi di caduta rami sulle strade. Al momento tutte le provinciali sono comunque percorribili”. A Pianoro c’è stata una frana, che ha reso necessaria l’evacuazione di un palazzo in cui vivono 7 famiglie, composte in tutto da 12 persone. Oltre 90 gli interventi che i pompieri hanno dovuto effettuare in città.

C’è anche preoccupazioni per le coltivazioni nella Regione: Coldiretti spiega che il maltempo “rischia di compromettere la produzione regionale di frutta che si sta appena iniziando a raccogliere dagli alberi”. Sull’Appennino Modenese ci sono stati casi di serre divelte e allagamenti nella zona di Faenza.  “Se la neve in montagna è positiva per ripristinare le scorte idriche, la caduta della grandine a macchia di leopardo è l’evento più temuto dagli agricoltori in questo momento perché si abbatte sulle verdure e sui frutteti spogliando le piante e compromettendo irreversibilmente i raccolti, facendo perdere un intero anno di lavoro”, spiega l’associazione.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da MAIN

Vai a Inizio pagina