Genova, un 56enne uccide a martellate il padre di 91 anni e si getta dalla finestra Il responsabile, sopravvissuto, è accusato di omicidio volontario aggravato.

in Cronaca

Tragedia a Molassana, in provincia di Genova, dove un uomo di 56 anni ha ucciso il padre, di 91, colpendolo con un martello, e ha tentato di togliersi la vita gettandosi dal terzo piano. E’ accaduto nella notte tra sabato 20 e domenica 21 aprile, giorno di Pasqua.

Il responsabile del parricidio è sopravvissuto ed ora è accusato di omicidio volontario aggravato. La notizia è riportata da diversi media.

Il personale del 118, avvertito da qualcuno che aveva visto il 56enne a terra, ha capito subito che questi aveva tentato il suicidio buttandosi dalla finestra e ha chiamato le forze dell’ordine.

Giunti sul posto, i carabinieri, hanno trovato l’anziano in fin di vita con una grave ferita alla testa. Il 91enne è poi spirato all’Ospedale San Martino di Genova. Il figlio è invece in condizioni stabili e non è in pericolo di vita. Dai primi riscontri delle indagini è emerso che l’uomo soffriva di depressione e spesso litigava con il genitore.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Vai a Inizio pagina