Algeria: si dimette anche il presidente del Consiglio costituzionale

in Esteri/Le Brevi

l presidente del Consiglio costituzionale algerino, Tayeb Belaiz, si e’ dimesso alla luce delle proteste che da mesi scuotono il Paese maghrebino. Lo ha riferito la tv nazionale algerina. Tayeb Belaiz è solo un ingranaggio nel «sistema» e la piazza richiede la partenza di tutti i responsabili del regime. Tutti i parenti dell’ex presidente Abdelaziz Bouteflika devono abbandonare le posizioni di potere, ripetono i manifestanti per quasi nove settimane. In particolare la «3 B»: Belaiz, Bedoui e Bensalah. Il primo, presidente del Consiglio costituzionale, si è appena dimesso. Rimangono gli altri due, rispettivamente primo ministro e capo di Stato ad interim. Nessun dettaglio aggiuntivo filtra, per il momento, sulle dimissioni di Tayeb Belaiz. Lui stesso non ha dato spiegazioni.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it


Costantino Pistilli


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina