Omicidio di Desirèe Mariottini: nuovamente accusato Chima Alinno Il 46enne nigeriano incastrato dalle dichiarazioni di alcuni testimoni e dal proprio Dna.

in Cronaca/Roma

Svolta nelle indagini sull’omicidio di Desirée Mariottini, la 16enne di Cisterna di Latina stuprata sotto l’effetto di stupefacenti e lasciata morire nella notte tra il 18 e il 19 ottobre in un palazzo fatiscente di via dei Lucani nel quartiere San Lorenzo di Roma.

Emessa una nuova ordinanza di custodia cautelare per Chima Alinno, 46enne nigeriano già in carcere. L’uomo è accusato di omicidio volontario e cessione della droga a Desirèe.


L’accusa per Alinno era stata fatta cadere lo scorso 13 novembre, ma gli è stata mossa nuovamente sulla base delle dichiarazioni di alcuni testimoni e delle tracce del suo DNA trovate su un flacone di metadone e su una cannuccia utilizzata anche dalla vittima per fumare crack quella maledetta notte.

Confermate invece le accuse di stupro, cessione di droga e omicidio per Mamadou Gara e Yousif Salia.

Loro tracce biologiche sono state rinvenute sul cadavere e sotto le unghie di Desirée, nonché sul materasso dove l’adolescente è stata trovata sdraiata, e sulla coperta.

I tre uomini avrebbero dunque fornito volutamente un cocktail letale di droghe e psicofarmaci alla 16enne, dopo averla violentata. Con la stessa accusa di stupro, sono in carcere anche Salia e un altro cittadino, Brian Minthe, accusati anche di essere spacciatori abituali nel luogo in cui è avvenuto l’omicidio.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.