Notre-Dame, Macron: “Insieme salveremo la Cattedrale. Il progetto parte già domani”

in Esteri/Le Brevi

“Notre-Dame di Parigi in preda alle fiamme. Emozione di tutta una nazione. Pensiero per tutti i cattolici e per tutti i francesi. Come tutti i nostri compatrioti, stasera sono triste di veder bruciare questa parte di noi”. Questo il tweet di Emmanuel Macron, postato durante l’incendio che ha interessato la cattedrale parigina.

Il presidente francese ha espresso il suo dolore suoi social, prima di recarsi di persona sul posto. In serata era previsto un suo discorso alla Nazione per parlare di temi economici, appuntamento che è stato ovviamente rinviato.


“La ricostruiremo da domani”. Lo annunciato il presidente francese Emmanuel Macron in tv dopo che i vigili del fuoco hanno confermato che la struttura portante di Notre-Dame, distrutta da un incendio scoppiato nel pomeriggio, erano state salvate nella loro interezza. “Abbiamo evitato il peggio grazie al lavoro dei pompieri”, ha spiegato parlando accanto all’arcivescovo di Parigi di un “terribile dramma”.

Notre-Dame di Parigi “è la nostra storia, la nostra letteratura. È l’epicentro della nostra vita”, ha aggiunto visibilmente emozionato davanti alla cattedrale in fiamme. Notre Dame “sono tanti libri, tanti dipendenti. È la cattedrale di tutti i francesi anche di quelli che non ci sono mai andati. Questa storia è la nostra”, sottolinea.

L’annuncio davanti le TV: “Ve lo dico stasera, questa cattedrale la ricostruiremo, tutti insieme. È quello che i francesi aspettano, quello che la nostra storia merita”, ha aggiunto. “Il peggio è stato evitato, ma la battaglia non è vinta completamente”, aggiunto. “Grazie al coraggio dei pompieri – ha spiegato il presidente – la facciata e le strutture non sono crollate”. Poi, poco dopo le 23, il presidente è tornato davanti al luogo del rogo e ha parlato accanto all’arcivescovo. La ricostruzione, ha spiegato, ruota attorno a un concorso di idee: “Mi impegno, da domani lanceremo una raccolta fondi, anche Oltralpe. Lanceremo un appello affinché i grandi talenti vengano a ricostruire la cattedrale”.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

 


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina