(DIRETTA) Parigi: incendio a Notre-Dame. Crollati il tetto e la guglia Secondo le prime indicazioni, l'incendio si sarebbe sviluppato da un'impalcatura presente sul posto per i lavori di restauro.

in Esteri/Le Brevi

Un grande incendio è in corso alla cattedrale di Parigi.  Secondo le notizie che stanno arrivando dai vari media francesi il fumo si sta alzando dal centro di Parigi ed è visibile in gran parte della città. Secondo le prime indicazioni, l’incendio si sarebbe sviluppato da un’impalcatura presente sul posto per i lavori di restauro. Intanto, sono state rimosse 16 sculture in rame – le statue di Gesù, dei 12 apostoli e i simboli degli evangelisti- che sarebbero dovute tornare al loro posto nel 2021.

Risultati immagini per notre dame guglia

I pompieri confermano l’incendio è “probabilmente” legato ai lavori di ristrutturazione.Le immagini diffuse sui social mostrano un’alta colonna di fumo che sale nel cielo della capitale francese che è sotto choc. Macron ha rinviato un intervento in tv programmato per oggi. Trump, dagli Usa, chiede di fare presto. L’incendio si sarebbe sviluppato da un’impalcatura montata per i lavori di restauro. “Un dispositivo eccezionale è stato dispiegato dalla Prefettura di Polizia per neutralizzare questo violento incendio” di Notre-Dame. Così il ministro dell’Interno, Christophe Castaner in un tweet esprimendo il proprio “sostegno” e la sua solidarietà con i vigili del fuoco parigini “mobilitati per salvare il nostro patrimonio comune, nel cuore di Parigi”. Il ministro “condivide l’immensa emozione dei parigini e dei francesi”. Decine di persone in lacrime osservano l’incendio. L’area del monumento è stata isolata, il perimetro di sicurezza è estremamente ampio proprio per le dimensioni dell’incendio, che ha già provocato il crollo delle impalcature allestite per i lavori di restauro programmati e in parte svolti.


 

Risultati immagini per notre dame

Realizzata nello stile architettonico del primo periodo gotico, quella di Notre-Dame di Parigi è una delle più antiche cattedrali europee, visitata ogni anno da milioni di turisti e pellegrini provenienti da ogni parte del mondo. Per alcuni motivi questa costruzione rappresenta un’eccezione, un unicum nella storia delle cattedrali gotiche.

I lavori per la realizzazione Di Notre-Dame cominciarono nel 1163. Sul medesimo sito sorgeva in passato un tempio sacro dedicato a S. Etienne (Santo Stefano). Negli intenti dei progettisti vi era quello di creare un edificio in stile gotico che fosse unitario e monumentale al tempo stesso. Le dimensioni della cattedrale superarono di gran lunga quelle delle chiese di quel periodo storico. Inoltre (questa è un’altra particolarità che rende la cattedrale di Notre-Dame molto interessante dal punto di vista stilistico ed architettonico), pur non essendo previsti nel progetto, si rese necessario inserire alcuni archi rampanti per mantenere i muri ritenuti troppo sottili e alquanto instabili.

Immagine correlata

Pare che questa sia l’unica cattedrale gotica antica ad avere archi rampanti al suo interno. Un edificio così imponente e monumentale cambiò profondamente il volto del quartiere in cui fu realizzato, che è poi lo stesso in cui sorgeva il Palazzo Reale. Notre-Dame fu edificata grazie all’intervento finanziario sia della Corona che della Chiesa francese. Oggi questa cattedrale è uno dei luoghi di culto cattolico più visitato dai fedeli, oltre che un monumento parigino di grande attrazione turistica, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

 

Immagine correlata

La Cattedrale di Notre-Dame è stata oggettodi diversi interventi stilistici e architettonici, a partire dal Rinascimento, quando cominciarono ad avvicendarsi varie correnti artistiche. Si possono infatti notare, nell’edificio anche decorazioni barocche e tipicamente rinascimentali (come l’aggiunta di monumenti funebri e altari laterali). Verso la fine del 17° secolo è stato effettuato il primo grande restauro dell’edificio, per volontà del Re Luigi XVI. Più tardi, nel 1756, intervenne un altro ritocco, che stavolta coinvolse le vetrate e le pareti.

Risultati immagini per notre dame interno

La Chiesa, simbolo del Cattolicesimo francese, fu poi devastata durante la Rivoluzione francese (1789-1799). Notre-Dame tornò ad essere di proprietà della Chiesa solo nel 1801, in seguito al Concordato stipulato tra Papa Pio VII e Napoleone Bonaparte.

Dopo i danni subiti a causa della devastazione della Rivoluzione francese, nell’Ottocento si rese necessario un altro restauro della Cattedrale: l’obiettivo preciso fu quello di riportarla in linea con l’originario stile medievale. Al termine dei lavori il 31 maggio 1864 la Cattedrale di Notre-Dame venne consacrata ufficialmente.

Grande impulso per un rinnovato interesse alla Cattedrale fu dato in questo periodo storico dallo scrittore Victor Hugo, che scrisse un romanzo proprio dedicato all’edificio cattolico parigino, dal titolo Notre-Dame de Paris.

Dal 19° al 20° secolo ci furono altri interventi strutturali di rilievo, sia all’interno che all’esterno. Nell’850° anniversario della fondazione, Notre-Dame ha subito ulteriori migliorie, con l’introduzione di un nuovo e moderno sistema di illuminazione interna a Led.

Risultati immagini per notre dame interno

L’importanza di un edificio come Notre-Dame per i parigini – e non solo per loro – si spiega con il fatto che qui si sono svolte in passato maestose ricorrenze religiose e importanti riti civili. All’interno di questa bellissima Cattedrale si sono tenute tante cerimonie commemorative di personaggi illustri e funerali di Stato, ed anche eventi politici di un certo spessore, come la prima Convocazione degli Stati Generali, nel 1302. All’interno di Notre-Dame ci sono stati anche due suicidi: quello dello scrittore Dominique Venner nel 2013 e quello di un giovane intellettuale in esilio a Parigi nel 1931.

Risultati immagini per notre dame interno

La Cattedrale di Notre-Dame è strutturata in cinque navate (doppie navate laterali). Una chiesa gotica con cinque navate rappresentava sicuramente un’eccezione per quei tempi. Sotto la balaustra della facciata vi sono le 28 Statue che rappresentano la Galleria dei Re. Queste statue, distrutte durante la Rivoluzione francese in quanto considerate simboli del dispotismo reale, furono poi ripristinate nel XIX secolo. Al centro della facciata occidentale vi è un rosone con la Madonna che tiene in braccio Gesù tra due angeli.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

Costantino Pistilli


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina