Roma, Dzeko-gol: “Finalmente. Serve la faccia cattiva..

in Sport


Non segnava in casa da quasi un anno, il ritorno all’esultanza casalinga per Edin Dzeko dev’essere stata tanta roba ma il bosniaco tiene i piedi per terra e sceglie il low profile: “Quello che conta sono i tre punti, era la cosa più importante oggi e anche per me che finalmente ho fatto gol all’Olimpico. Pellegrini e Florenzi? Sicuramente hanno cambiato partita, nel secondo tempo abbiamo giocato veramente alla grande, poi alla fine è arrivato anche il gol che abbiamo meritato. Questa vittoria vale tanto”. Come vale tanto anche mantenere la porta inviolata: “Conta, eccome. Una squadra che vuole vincere prima di tutto non deve prendere gol e noi ne abbiamo presi tanti. Prima della partita ho detto ‘Ragazzi, giochiamo come contro la Sampdoria a Genova, non prendiamo gol. E alla fine noi il gol lo facciamo’, come abbiamo fatto. In una stagione così dove non siamo andati alla grande, siamo ancora in corsa e anche un miracolo un po’. La Gazzetta. Dobbiamo giocare tutte le partite come il secondo tempo, con la faccia cattiva”.