Il filosofo Roger Scruton licenziato: in Europa è vietato criticare Soros o l’ islamofobia

in Esteri/Le Brevi

Il noto filosofo e scrittore Roger Scruton, 75 anni, professore all’Università di Buckingham, è stato licenziato con effetto immediato dalla presidenza della commissione “Building better, building beautiful”, dipendente dal ministero dei Lavori pubblici e tutto a causa di un’intervista rilasciata al NewStatesman nella quale Roger Scruton ha spiegato che “chiunque non pensi che ci sia un impero di Soros in Ungheria non ha osservato i fatti” e che è “un’assurdità” accusare il primo ministro ungherese Viktor Orbán di antisemitismo. Lo stesso vale per le accuse di islamofobia rivolte a Orbàn. “Gli ungheresi erano estremamente allarmati dall’improvvisa invasione di enormi tribù di musulmani provenienti dal Medio Oriente”. L’islamofobia è, ha sottolineato, “una parola di propaganda inventata dai Fratelli Musulmani per fermare la discussione su un problema importante”. Scruton ha abbracciato il conservatorismo dopo aver osservato, nel Sessantotto, le proteste studentesche del Maggio francese. Dal 1971 al 1992 è stato docente e professore di estetica al Birkbeck College presso l’Università di Londra, e in seguito ha ricoperto varie altre cariche accademiche a tempo parziale in altre università anche negli Stati Uniti. Divenne noto negli anni Ottanta per aver contribuito a creare network accademici segreti nell’Europa dell’Est allora sotto il controllo dell’Unione Sovietica. Per questa ragione è stato insignito della Medaglia al Merito della Repubblica Ceca dal Presidente Václav Havel nel1998.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

Costantino Pistilli

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina