Qatar e Turchia difendono le Guardie rivoluzionarie dell’Iran contro gli Usa Giorni fa l'amministrazione Trump aveva inserito i Pasdaran nella black list delle organizzazioni terroristiche

in Esteri/Le Brevi

Il Qatar e la Turchia hanno respinto la decisione degli Stati Uniti di designare le Guardie rivoluzionarie iraniane come un’organizzazione terroristica, ha riferito Al Arabiya.

Co la mossa di Washington contro le Guardie rivoluzionarie è stata la prima volta che gli Stati Uniti hanno etichettato parte di un governo straniero come un gruppo terroristico. “Questo tipo di decisioni apriranno la strada all’instabilità nella nostra regione”, ha detto il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ai giornalisti ad Ankara. La decisione contro “l’esercito ufficiale dell’Iran … era incomprensibile”, ha detto.

Ha anche criticato le precedenti sanzioni “unilaterali” americane contro l’Iran e “la pressione” su altri paesi da parte di Washington per aderire a loro. Cavusoglu stava affrontando una conferenza stampa congiunta con il suo omologo del Qatar, Mohammed bin Abdulrahman al-Thani.

La controparte del Qatar di Cavusoglu, Mohammed bin Abdulrahman al-Thani, ha detto che i disaccordi sul comportamento dell’esercito iraniano, o quello di qualsiasi altro esercito, non dovrebbero essere risolti con l’imposizione di sanzioni, ha detto un rapporto della stampa.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

Costantino Pistilli

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina