Catania, tre giovani italiani stuprano ragazza americana: avevano ripreso le violenze con i telefonini

in Cronaca/Donna

Choc a Catania, dove una 19enne americana baby – sitter alla pari è stata violentata a turno da tre ragazzi italiani (due della sua stessa ed uno più grande), dopo essere stata invitata da loro a bere in due locali e costretta a salire su un’auto, dove sono avvenute le violenze. Non contenti, i tre aguzzini, hanno ripreso il loro crimine con i telefonini, ma grazie a questo sono stati inchiodati alle loro responsabilità davanti alla giustizia. Inoltre anche la ragazza era riuscita a girare un audio-video di quanto aveva subito e uno dei tre violentatori ha avuto l’ardire di mandargliene uno via social, chiedendole uscire ancora insieme. La vittima aveva cercato di chiamare il 112, ma uno degli aggressori l’ha bloccata. Questi, Roberto Mirabella, di 20 anni, Salvatore Castrogiovanni e Agatino Spampinato, di 19, sono stati fermati per ordine della procura di Catania. Il fermo è stato poi convalidato dal Gip, che ha disposto per loro la carcerazione.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina