Torino, donna marocchina scomparsa da 17 anni: si scava nel garage dell’ex marito italiano

in Cronaca/Donna/Le Brevi

Svolta nelle indagini (che sono continuate) sulla scomparsa di Samira Sbiaa, una donna di origine marocchina svanita dalla sua casa di Settimo Torinese, in provincia di Torino, 17 anni fa. Gli inquirenti stanno cercando nel garage dell’ex marito di Samira, Salvatore Caruso, 68 anni, indagato per omicidio, e nel pomeriggio di oggi, venerdì 22 marzo, hanno scavato alla ricerca di resti umani. Lo riferisce l’ANSA. Le autorità hanno deciso di scavare perché i cani poliziotto avrebbero annusato qualcosa di strano, probabilmente in un muro, spiega l’agenzia di stampa. Invece questa mattina le indagini si sono concentrate sulla ricerca di tracce di sangue, identificabili con il composto chimico luminol anche dopo essere state pulite.

Per ora non è stato scoperto nulla. La casa e il box di Caruso rimangono sotto sequestro, e l’inchiesta, coordinata dalla Procura di Ivrea, prosegue. Nella giornata di ieri i carabinieri avevano effettuato un sopralluogo sempre con i cani.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it

Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina