Ragazza uccisa a Marsala, coppia di presunti assassini in discoteca dopo il delitto I due sono accusati di omicidio e soppressione di cadavere.

in Cronaca

Emerge un particolare che rende ancora più agghiacciante l’omicidio della 25enne Nicoletta Indelicato a Marsala, in provincia di Trapani: i due presunti assassini, i fidanzati Carmelo Bonetta, 34 anni, e Margareta Buffa, 29, amici della vittima, sono andati in discoteca due ore dopo il delitto. Nel locale “Area 14” di Castelvetrano, non avevano destato alcun sospetto. Ora sono accusati di aver ucciso a coltellate Nicoletta e di averne bruciato il corpo. Bonetta ha confessato, discolpando la fidanzata, che però rimane anche lei in carcere.

Il movente dell’assassinio sarebbe da ricercare nel risentimento e nella gelosia nei confronti della 25enne, che aveva avuto una breve storia con il giovane e perciò avrebbe litigato con l’amica in chat.


Bonetta ha affermato che Nicoletta avrebbe “messo in giro brutte voci” su di lui, dopo la fine della loro relazione, e avrebbe rivelato a Buffa che erano stati insieme. Poi le due ragazze avevano cominciato a litigare. In ogni caso il 34enne ha dichiarato di aver agito da solo.

Non è stato ancora deciso quando saranno i funerali di Nicoletta Indelicato, ma il sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, ha fatto sapere che quel giorno sarà lutto cittadino, anche per “confermare la vicinanza e il cordoglio della popolazione” alla famiglia della 25enne. Agli indagati dovrà prima essere notificata l’autopsia sul corpo della vittima, ha spiegato l’avvocato Giacomo Frazzitta, legale dei familiari della ragazza.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Sono nata a Magenta (MI) il 26/08/1980 e vivo a Meda, in provincia di Monza e Brianza. Dopo la Maturità Classica, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (2004) con una tesi in Pedagogia Interculturale intitolata “Donna e Islam: la questione del velo”. Ho scritto due racconti sui diritti delle donne, uno sulle arabe e musulmane intitolato “Dopo la Notte” (Ed. Filo, 2009) e l’altro incentrato sulla figura di Olympe de Gouges, autrice della “Dichiarazione dei Diritti della Donna e della Cittadina” (1791, epoca della Rivoluzione Francese). Dopo la laurea ho scritto su molti giornali online ed alcuni cartacei.

Ultime da Cronaca

Vai a Inizio pagina