Berlino: per un giorno il biglietto della metro è costato meno per le donne, perché guadagnano di meno Il provvedimento è stato messo in atto lunedì 18 marzo contro il gap salariale tra i generi.

in Economia

L’azienda dei trasporti pubblici di Berlino Bvg ha lanciato la campagna “Mind the Pay Gap” (“Pensa al Gap Salariale”) per sensibilizzare sui minori guadagni delle donne rispetto agli uomini e lunedì 18 marzo ha fatto pagare alle prime un prezzo del biglietto della metro ridotto rispetto ai secondi. Il titolo della campagna è preso da “Mind the Gap”, la raccomandazione che si ascolta nella metropolitana londinese per ricordare la distanza tra il treno e la banchina. Lo spiega “Il Sole 24 Ore”.

In Germania le lavoratrici ricevono il 21% in meno rispetto ai lavoratori, si apprende da Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea, perciò lo sconto ricevuto dalle donne sul biglietto della metro berlinese è stato del 21%.


Perché è stato scelto proprio il 18 marzo per questa iniziativa? Perché, come spiegava un depliant messo a disposizione dalla compagnia dei trasporti, “Il 21% equivale circa a 77 giorni. Questo significa che una donna deve lavorare 442 giorni per guadagnare quanto un uomo in 365 giorni. Se si conta 77 giorni dall’inizio dell’anno si arriva al 18 marzo, il giorno del Equal Pay Day”.

A livello europeo la differenza salariale oraria lorda delle donne rispetto agli uomini è del 16% in più a vantaggio di questi ultimi. I diversi Paese della Ue differiscono tra loro del 22% (si va dal 3,5% della Romania al 25,6% dell’Estonia).

Per coloro che sono entrate da poco nel mercato del lavoro, il gender gap è molto basso, ma si alza con l’andare del tempo (e quindi con l’aumentare dell’età).

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Ultime da Economia

Vai a Inizio pagina