Beirut, chiude i battenti Festival dedicato quest’anno alla musica italiana. Un centinaio gli artisti italiani che hanno partecipato alla rassegna al Bustan.

in Cultura

L’appuntamento musicale al Bustan di quest’anno, iniziato il 12 febbraio scorso a Beirut, era dedicato all’Italia. Diciamo “era” perché si conclude oggi, domenica 17 marzo, informa il sito Gente d’Italia.org. Organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura e dall’Ambasciata d’Italia, con la direzione artistica di Gianluca Marcianò, l’evento s’intitolava “Crescendo, celebrating Italian music”. Un centinaio i partecipanti, provenienti dal nostro Paese: in venti occasioni, è stata suonata musica dal vivo dei compositori italiani più famosi, come Giuseppe Verdi, Pietro Mascagni, Niccolò Paganini, Antonio Vivaldi, Nino Rota, Ennio Morricone, Giovanni Battista Pergolesi (dalla cui morte oggi, sabato 16 marzo, ricorrono 383 anni), Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti, Gioachino Rossini, Domenico Cimarosa e Claudio Monteverdi.

Particolare plauso ha ricevuto il concerto del fisarmonicista abruzzese Mario Stefano Pietrodarchi, la rappresentazione de “La Traviata”, con replica dedicata al contingente italiano UNIFIL in Libano, lo spettacolo del Balletto dell’Accademia della Scala e il concerto finale, condotto dal maestro torinese Francesco Manara.


Inoltre molto apprezzato il concerto della “neomaggiorenne” World Youth Orchestra (WYO), formata da un gruppo di giovani e giovanissimi musicisti provenienti da Italia, Colombia, Libano, Iran, Armenia, Spagna, Francia, Turchia, Serbia e Brasile, diretti dal maestro Damiano Giuranna. Sostenuta dalla Fondazione “Roma” e dalla Fondazione Cultura e Arte, e cofondata dall’Università La Sapienza, l’orchestra ha lo scopo di “lanciare un messaggio di fratellanza tra i popoli a tempo di musica d’autore”, spiega un articolo del “Messaggero” che annunciava l’inizio del Festival. E’sostenuta anche da UNICEF, ONU e Commissione Europea del Presidente della Repubblica Italiana.

Alessandra Boga

info@almaghrebiya.it


Vai a Inizio pagina