Guido Crosetto lascia il Parlamento. Ma non la politica

in Le Brevi/Politica

Guido Crosetto ha dato l’addio a Montecitorio. Ma non alla politica. Il deputato, ormai “ex”, piemontese di Fratelli d’Italia, alla sua quarta legislatura a Montecitorio, ha così commentato la sofferta scelta delle dimissioni portate per la terza volta al parere  dell’Aula della Camera che invece oggi le ha accettate: “Ai tanti amici ho chiesto di astenersi sul voto per non fermare la mia decisione di lasciare il Parlamento. E’ una decisione sofferta, non di convenienza; ma è qualcosa che devo alla mia vita. Non interrompo la mia volontà di lavorare per il bene del paese, cercherò di farlo al di fuori di questa Aula”, ha detto ringraziando i colleghi “per il rispetto che mi avete dato, da tutti i partiti. Questa è la ricompensa più grande che ho avuto facendo politica. Ho avuto la consapevolezza di servire a qualcosa di più grande di me. Questa Aula ci rende migliori”.

 

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it


C.P.


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Le Brevi

Vai a Inizio pagina