Egitto: sequestrate sei tonnellate di hashish provenienti dalla Turchia. La Fratellanza Musulmana perderà molti soldi

in Esteri/Le Brevi

Secondo il quotidiano egiziano  “Al Ahram” le autorità portuali di Alessandria d’Egitto hanno sequestrato un carico di sei tonnellate di hashish a bordo di una nave proveniente dalla Turchia. A cosa sarebbero serviti i proventi della droga? Una buona parte sicuramente sarebbe finita nelle tasche dei terroristi, soprattutto gli affiliati alla Fratellanza Musulmana, messa alle strette dal presidente egiziano Sisi, di contro, sostenuta dal Erdogan. Il Cairo, infatti, accusa Ankara di fornire sostegno ai fuggitivi della Fratellanza e di finanziare le “attività terroristiche” del gruppo islamico.

In caso di rettifica dell’articolo inviare un’email all’indirizzo: redazione@almaghrebiya.it

C.P.

Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina