Esce “Roll’em” il primo film saudita nei cinema Vox I cinema furono banditi nel paese per decenni fino a quando il primo fu aperto lo scorso aprile a Riyadh

in Esteri/Le Brevi

“Roll’em” il primo film saudita  sviluppato, scritto e prodotto in tre anni con una troupe tutta saudita, dagli attori al sound director. Il cinema Vox offrirà una “prima” privata mercoledì e una pubblica giovedì. “Roll’em” è diretto e prodotto da Abdulelah Al-Qurashi e coprodotto da Abdulrahman Khoja. Il film segue la storia del regista saudita Omar Nizar che, mentre è in viaggio alla scoperta di Jeddah, si rende conto di non conoscere la sua amata città come pensava. Incontra un cineasta in pensione i cui giorni di gloria erano negli anni ’70 mentre divideva il suo tempo tra la Francia e il Cairo. Lo sceneggiatore Yasser Hammad ha dichiarato che “Roll’em” è una co-produzione con la società di produzione cinematografica saudita Cinepoetics, di proprietà di Khoja. “L’idea (per i personaggi) è nata da uno scherzo in realtà. Stavo fingendo di essere un vecchio direttore della fotografia e usando le parole di Hejazi e l’accento. Mi ha ispirato a creare un personaggio “, ha dichiarato la produzione del film al giornale Arab News..
“Abbiamo avuto la nostra ispirazione da registi reali degli anni ’70 in Arabia Saudita di cui nessuno è a conoscenza. Hanno cercato di perseguire gli stessi sogni che abbiamo avuto, ma hanno fallito a causa delle loro circostanze “, ha aggiunto.

“L’idea è che qualcuno ha un sogno e vuole raggiungerlo, ma le circostanze non glielo permettono. La differenza tra le due generazioni fa la differenza. Perché possiamo fare film oggi, e perché non potremmo farli tornare indietro? ”
Hammad ha detto che il film proiettato a Jeddah” è come un sogno che si avvera “, aggiungendo:” Senza questa città, non sarei in grado di creare arte “.  Naif Al-Daferi, che interpreta Mohannad nel film, ha dichiarato ad Arab News:” Il pubblico vedrà una diversa immagine di Jeddah … Per aggiungere a ciò, la storia parla di qualcuno che sta lottando nel campo del cinema per catturare Jeddah”.


Ha detto:” C’è valore nel divertimento, i personaggi sono diversi e il cast è incredibile. “Al-Qurashi” è un vero cineasta “, ha aggiunto Al-Daferi. Il primo cinema di Jeddah ha aperto le sue porte al pubblico a gennaio, e un esperto del settore ha detto che si aspettava che 35 milioni di persone nel Regno venissero al cinema ogni anno.
I cinema furono banditi nel paese per decenni fino a quando il primo fu aperto lo scorso aprile a Riyadh.
Cameron Mitchell, CEO della catena di cinema regionale Majid Al Futtaim, ha detto che l’Arabia Saudita ha la capacità di avere un pubblico numeroso elevato. Stava parlando alla cerimonia di apertura di Vox Cinemas nel Red Sea Mall di Jeddah. “Se guardi Dubai, pensi che abbiamo circa 15 milioni di clienti l’anno. Sull’obiettivo a breve termine in Arabia Saudita ci aspettiamo che il mercato raggiunga circa 30 milioni di clienti “, ha affermato.
Una ricerca condotta da PwC Middle East a novembre ha stimato che le entrate totali del cinema in Arabia Saudita raggiungeranno 1,5 miliardi di dollari entro il 2030. La previsione si basava su una popolazione stimata di 2030 abitanti, 39,5 milioni e 6,6 schermi su 100.000 persone. L’anno scorso Vox Cinemas ha annunciato che avrebbe investito 533 milioni di dollari per aprire 600 teatri nei prossimi cinque anni.

“Circa il 95 percento dei nostri dipendenti qui proviene dall’Arabia Saudita”, ha affermato Mitchell.
“Ci aspettiamo che i cinema del Red Sea Mall mostrino un mix di film, probabilmente circa 300 film all’anno con almeno sei nuovi film ogni settimana. Ci vorrà un po ‘di tempo per avere abbastanza cinema per tutti per andare al cinema quando vogliono.

 


Sono nato nel 1980, ho scritto per L'Occidentale, L'Opinione, altre testate e ho lavorato per la Commissione Affari esteri del nostro Parlamento. Collaboro con Almaghrebiya da un po' di tempo occupandomi principalmente di argomenti afferenti la politica estera, soprattutto mediorientale.

Ultime da Esteri

Vai a Inizio pagina